Category: Problemi del conoscere

Come sappiamo ciò che sappiamo?

Come sappiamo ciò che sappiamo? Che esperienza abbiamo di quanto sta accadendo oltre le nostre quattro mura in cui siamo rinchiusi? La conoscenza per esperienza è ristretta nei limiti angusti delle nostre abitazioni. Le informazioni ci vengono dai media e dai social. Noi crediamo di sapere ciò che sta accadendo intorno a noi per un atto di fede: che lo vogliamo o no, ci dobbiamo fidare di quello che ci dicono. Mai come ora tutta la nostra esperienza conoscitiva si basa totalmente sul “sentito-dire”. Quando cerchiamo di capire questo fenomeno e raccogliamo delle informazioni o ne siamo bombardati, è utile

Continue reading

La Filosofia serve a conoscere il mondo in cui viviamo?

Un breve dialogo tra voglie di mare e filosofia. Grazie a Larosa per il contraddittorio. Maurizio: Ma siamo sicuri che Platone fosse vissuto 2400 anni fa? Oppure siamo siamo sicuri che ci sia stato progresso nell’umanità? Ecco cosa troviamo nella Repubblica di Platone, appunto: «Pertanto coloro che non hanno esperienza della saggezza e della virtù e sono sempre occupati in banchetti e divertimenti simili scendono in basso, a quanto pare, poi risalgono fino al punto intermedio, e così vagano per tutta la vita. Essi … come animali, guardando sempre in basso, col capo chino a terra e alle mense [mangiatoie],

Continue reading

Argumentum ad temperantiam. La fallacia del giusto mezzo.

In “medio stat virtus” è una lama a due tagli. Cercherò di dirvi perché affermo ciò. Da un lato si può intendere come riferita alla temperanza delle passioni, stile di vita, ecc. Ma dall’altro si riferisce alla verità, al ragionamento corretto. Allora, iniziamo dal nome della fallacia: Argumentum ad temperantiam. Questo ragionamento fa appello a un presupposto istinto comune secondo cui tutto è bene se fatto [detto, preso, bevuto,ecc.] secondo moderazione. Dove sta l’errore di questo argomento? Se mi riferisco al desiderio, si capisce intuitivamente una certa qualità positiva nell’uso della moderazione. Se bevi in eccesso, se fai sesso in

Continue reading

Pulp Fiction e il dialogo Socratico.

Suppongo che molti di voi abbiano visto il film Pulp Fiction di Tarantino. Suppongo anche che vi ricordiate anche del metodo socratico. Ebbene, in quel film, c’è una scena con Jules e Vince ed è un’applicazione quasi didascalica dello schema di conversazione socratica. In quella sequenza, Vince scardina passo a passo la tesi iniziale di Jules. Con una sintesi velocissima il metodo socratico può essere descritto così: 1. Si arriva o si parte da una tesi 2. Si solleva un’obiezione o si individua una contraddizione 3. Si è costretti dunque a riformulare la tesi iniziale. 4. S. Si ripetono i

Continue reading

La Filosofia è la Vita, Nuova edizione ampliata!

Ogni aspetto della vita passa attraverso il pensiero (di qualunque tipo esso sia). “Osa pensare” potrebbe essere l’essenza della filosofia. Una vita che non attraversa il pensiero è come se ci passasse affianco. Immagina una vita senza pensieri, potresti ancora chiamarla vita? La Filosofia è la vita. Potete ordinare il volume scrivendo direttamente a me: kam@mauriziobisogno.com e otterrete uno sconto del 30% sul prezzo di copertina. Disponibile in formato tascabile ( per l’acquisto segui questo link https://www.createspace.com/4969351) oppure clicca qui La Filosofia è la vita (copertina flessibile). Per il formato Kindle (segui questo link http://www.amazon.it/dp/B00N8G9306) oppure clicca qui La Filosofia è la

Continue reading

L’errore dell’Illuminismo: una scienza senza saggezza.

©Maurizio Bisogno 2015 Se è vero che la scienza e la tecnologia hanno fatto passi da gigante superando la più vivida immaginazione, è anche vero che questa scienza e questa tecnologia non hanno senno. La conoscenza scientifica, oggi come mai prima d’ora, è completamente sganciata da ogni forma di saggezza. Lo sviluppo tecnologico e scientifico incurante di qualsiasi direzione morale è forse la fonte principale di tutti i maggiori mali del nostro tempo e a livello planetario. Benché sia chiaro il rapporto tra avanzamento nella scienza e nuove tecnologie, non si sottolinea, tuttavia, con sufficiente evidenza e forza, il fatto

Continue reading

L’epistemologia di Ferdinand GONSETH

Riuscire a sintetizzare in poche pagine il pensiero di un autore è sempre un’impresa ardua. Ci cimentiamo, tuttavia, in questo compito, dato che abbiamo iniziato a conoscere l’opera del matematico e filosofo svizzero Ferdinand Gonseth alcuni anni or sono. In questa sede ci limiteremo però a trattare le caratteristiche essenziali dell’epistemologia gonsethiana; diciamo subito che globalmente la sua riflessione va intesa come filosofia della scienza e riflessione critica sul metodo scientifico. Anche se, per via di una riflessione su quelli che ancora oggi possono chiamarsi i fondamenti della matematica e della logica e sul metodo della fisica, Gonseth mira a

Continue reading

A che serve il modello nella scienza?

Che ruolo svolge il modello nelle riflessione scientifica? Nel far ciò abbiamo cercato di descrivere come alcuni uomini di scienza hanno utilizzato questo concetto. … i modelli seno meccanismi rappresentativi. Il rapporto che esiste tra il modello e ciò che esso rappresenta è diverso dal rapporto che si può formulare, per esempio, tra il segno e il suo oggetto di rappresentazione Il modello viene utilizzato anche nelle scienze sociali e naturalmente il tipo di impiego che se ne fa dipende dal punto di vista metafisico del ricercatore. Per poter leggere e scaricare l’intero lavoro dal titolo “Che cos’è un modello”

Continue reading

Come accadono i cambiamenti nella scienza?

La crisi è dunque un’incapacità a risolvere i problemi scientifici secondo le previsioni, i risultati sfuggono alla tesi. «L’insuccesso delle regole esistenti e il preludio alla ricerca di nuove regole». La crisi si riferisce al senso perduto dell’attività scientifica. 1. (a) L’origine delle rivoluzioni politiche è il sentimento che le istituzioni esistenti non funzionano più. 1. (b) Le rivoluzioni scientifiche prendono il via con il sentimento che il paradigma non funziona più soddisfacentemente. Si considerino i seguenti fatti: ogni teoria è soggetta al cambiamento; l‘analisi della validità si integra all’analisi della genesi dell’oggetto del sapere e il sapere storico è

Continue reading