Argumentum ad temperantiam. La fallacia del giusto mezzo.

In “medio stat virtus” è una lama a due tagli. Cercherò di dirvi perché affermo ciò. Da un lato si può intendere come riferita alla temperanza delle passioni, stile di vita, ecc. Ma dall’altro si riferisce alla verità, al ragionamento corretto. Allora, iniziamo dal nome della fallacia: Argumentum ad temperantiam. Questo ragionamento fa appello a un presupposto istinto comune secondo cui tutto è bene se fatto [detto, preso, bevuto,ecc.] secondo moderazione. Dove sta l’errore di questo argomento? Se mi riferisco al desiderio, si capisce intuitivamente una certa qualità positiva nell’uso della moderazione. Se bevi in eccesso, se fai sesso in […]

Se vuoi leggere liberamente gli articoli sottoscrivi un abbonamento.
Se ti interessa soltanto un articolo, invia un’email a kam@mauriziobisogno.com.
Il costo di un singolo articolo è $5.–
Grazie per il tuo sostegno a un ricercatore indipendente.
Questo contenuto è protetto da password; inserisci la password qui sotto per continuare la lettura.


RIMANI SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi un'email ogni qualvolta viene pubblicato un nuovo articolo.

Invalid email address
Puoi cancellare la tua iscrizione quando vuoi!